Conte: "Questo governo non lavora col favore delle tenebre" (Repubblica) - Covid, Zingaretti: "L'ho avuto, ecco perché disprezzo negazionisti" (Adnkronos) - Massimo Giannini: "Se vogliamo contenere il virus, dobbiamo cedere quote di libertà" (La Stampa) - Covid, De Luca: “Le mezze misure non servono più. Sono necessarie decisioni forti” (il Fatto Quotidiano) - Papa Francesco: "Ho chiesto a Dio di fermare l'epidemia con la sua mano" (Ansa) - Berlusconi: "In guerra un Paese deve stringersi intorno a chi decide" (TGcom) - Borrelli: "Non metterò la mascherina" (AGI) - Coronavirus, Merkel: "Mai una sfida come questa dopo la guerra" (Rainews24) - Coronavirus, 100 milioni di dollari all'Italia dagli Usa. Trump: "Giuseppi was very very happy" (CNN) - Attacco hacker al sito Inps, Anonymous: "Non è merito nostro, avete fatto tutto da soli" (Leggo) - Nigeria, bambina kamikaze di 10 anni salta in aria e uccide 19 persone (TGcom) - Isis, alla festa di addio del kamikaze la cintura esplode per errore: 12 morti (il Messaggero) - Coronavirus, De Luca: "Vi mando i carabinieri con i lanciafiamme" (Repubblica) - Coronavirus, il contagio italiano è un mistero: i "pazienti zero" non si trovano (Ansa) - Iraq, Isis fa esplodere un bebè durante un'esercitazione sugli esplosivi (Rai News) - Libano, sventato attentato su aereo con barbie-bomba (Reuters) - Trump conferma: "Il leader dell'Isis al Baghdadi è morto. Si è fatto esplodere insieme ai suoi tre figli" (CNN) - Isis, pizzaiolo marocchino condannato a 6 anni per proselitismo sul web (Ansa)
Category archives for: Recensioni / Interviste

Save The Date – Rai 5 // 21 giugno 2020

Save the Date svelerà in anteprima quali sono i complessi musicali presenti durante la giornata della Festa della Musica del 21 giugno con la preziosa partecipazione di Paolo Fresu. Ripercorrerà inoltre i momenti più importanti degli anni passati con la testimonianza del direttore Marco Staccioli.
Nell’intervista, tra tante persone che hanno partecipato alle passate edizioni della Festa Della Musica, ne parlano:
Paolo Fresu • il nostro Testimonial d’Onore della 26a ed. della Festa della Musica
Sergio Cerruti • Presidente dell’AFI-Associazione Fonografici Italiani
Marco Staccioli • Presidente dell’Associazione Italiana per la Promozione della Festa della Musica
Ezio Bosso • testimonial della 24a ed.
Roberto Vecchioni • testimonial della 25a ed.
Claudio Simonetti (Goblin) per la Casa ed. Bixio
Elio Jovine e Giuseppe Cervino • Doctor Life
Dante Mortet • Scultore Mano Artigiana
Massimo Dona • filosofo e musicista
Gianluca Diana • Italian Blues Union
Barbara Tomasino • critica musicale
Angelo Coppotelli • Terrazze e Cortili Aperti a Torpignattara
Emiliano Liberatori, Lorenzo Baliva, Gianluca Criscuoli e Giampaolo Bonanni • The Konspirators
con inserzioni musicali dei The Konspirators, The Blues Against Youth, Matan Rochlitz, Choirs4Europe
Ecco qui la puntata intera su Raiplay: Save The Date – Speciale Aspettando La Festa Della Musica
E un sunto kospirativo su youtube:

Disaccordo – Radio Onda Rossa // 30 maggio 2020

Dopo mille rinvii dovuti a un evidente complotto dei poteri forti, scaturito addirittura in una pandemia mondiale, i Kospiratori riescono finalmente a farsi intervistare dagli impietosi amici di Disaccordo, su Radio Onda Rossa. Nonostante i consigli di marketing radiofonico delle kospiratrici k6 e k7 (oppure k8??) che agivano col favore delle tenebre, siamo riusciti lo stesso a dare il peggio di noi.. anche se non siamo mai venuti così bene in foto!

Ecco qui lo scottante PODCAST >> Disaccordo 30/05/2020

Rockit // 2 marzo 2020

“Memorie dall’underground” conserva la solida struttura di un disco punk, e riesce al tempo stesso a proporre dei brani che da questa corrente musicale si allontanano. Ne risulta un lavoro che rassicura quanti si aspettavano del monocorda e della batteria dritta, ma che riesce a sorprendere: la prima metà di “Regressive Mantra”, “Bad Romance” o “Diranno che siamo stati noi”, per citarne qualcuna, per certi versi si allontanano dalla strada maestra ed il risultato è molto interessante. In altre tracce, invece, si sente tutto il sapore del punk italiano, soprattutto quello della scena a cavallo tra gli anni ’70 e inizio ’90: in “Paranoia” risuona l’eco dei CCCP, mentre “Il ministro dell’Interno è esploso” sembra essere uscita da “Isterico” il disco dei Punkreas del 1990.
“Memorie dall’underground” è il terzo album dei “The Konspirators”, gruppo con una dozzina di anni di presenza sulla scena punk romana e nazionale. È un disco solido, che non soffre della registrazione casalinga (che del resto rimane la dimensione originaria del punk) e che non deluderà quanti lo stavano aspettando.
I testi sono spesso molto interessanti e l’approccio ironico della band nei confronti di temi politici è spesso acuto e divertente. Delle volte si rasenta un populismo con poca mira (penso a “Il ballo della Tensione”) ma in altri brani il discorso politico è affidato ad un’ironia che funziona e diverte (come nella già citata “Il ministro dell’Interno è esploso”).
(Marco E. Airoldi – Rockit)
link all’articolo >> Memorie Dall’Underground – terzo disco dei The Konspirators, gruppo della scena punk romana

Inside Music // 11 dicembre 2018

Opere di Piero Gilardi e la grafica dei cd kospirativi – analogie?

“Dei Konspirators non sappiamo molto, se non che sono italiani, amano i colori, il punk e fare caciara. Poco ma sicuro. Sono una di quelle band che lasciano che sia la musica a parlare per loro, a presentarli. E secondo la modesta opinione della scrivente, sono più vicini ai quaranta che ai trenta. Ah, e il loro sito web rasenta il fantastico: è strutturato come una testata giornalistica misto a Wikileaks, in cui ogni news sulla band è scritta in forma di articolo di cronaca, e che contiene un fumetto in divenire: “A konspiracy story”. E apprendiamo che tutti i membri della band vogliono essere semplicemente chiamati “K”. L’ironia e la leggerezza la fanno da padrona, ed è ciò che caratterizza – diciamolo, vantiamoci, ogni tanto – i romani.”

(Giulia Della Pelle – www.insidemusic.it)

vai all’articolo completo: L’allegra protesta dei The Konspirators

Urban Photo Race // Jeanette Lendon (3rd place)

“Photography isn’t about what equipment you use – it’s about what you see, how you capture it, and how you feel when you look at that photo. You can have the best camera in the world, but if you have no vision and no passion you won’t get a good photo” (Jeanette Lendon). Read full article >> And the Bronze award goes to…

Inspired by Tish Murtha (the British social documentary photographer, documenting London by Night (1983), telling the story of Soho and the commercial sex industry)

Urban Photo Race Website:

UPR London 2018

360 All Around Music – Radio Godot // 10 novembre 2018

Ecco la scomoda e sconclusionata intervista rilasciata a Radio Godot sabato 10 novembre 2018 >> PODCAST
Grazie a Federica e Giacomo che si sono prestati al delirio kospirativo e che ci auguriamo non siano stati rapiti dai servizi segreti o dai rettiliani!

Jetlag (TRS 102.3) // 16 febbraio 2017

The Konspirators ospiti dell’amica e kospiratrice Alessandra Bersiani per la puntata di TRS Rock 102.3 dedicata al punk. Ecco il PODCAST –> JETLAG – PUNX NOT DEAD

Rocklab // 6 marzo 2015

“Senza dubbio è uno dei dischi più diretti, divertiti, e divertenti, che abbia avuto modo di ascoltare venendo a contatto col cosiddetto mondo “Underground”. Questo grazie ad uno stile asciutto ed immediato, che guarda al sarcasmo iconoclasta dei Dead Kennedys (“Glorify”), a certe inquietudini in salsa CCCP (“Analisi”), al divertissement in chiave rock-blues (“Maturità”), ed è capace di regalarci almeno due perle assolute che non avrebbero sfigurato nel repertorio degli Skiantos, lasciando intendere che, dietro l’apparente patina di cazzeggio, c’è un’evidente abilità nello scrivere canzoni punk come non se ne fanno più, con quel gusto per l’ironia, e a tratti per il non-sense, che era proprio di Freak Antoni (“Stare Bene”, “Punkabbestia”).”

(Marco Tucciarone – Rocklab.it)

vai all’articolo completo:
Talent Radar: The Konspirators, Nynfea

Corriere Della Sera // 24 maggio 2014

“Marumba e la band The Konspirators stasera alle 23 al Contestaccio (ingresso libero, info: 06.57289712). Marumba è un cantante che del reggae ama le sonorità dub, roots e rocker. The Konspirators (foto), nati nel 2008, si sono dedicati fin da subito alla scrittura di brani in italiano e in inglese. Ispirati da Rolling Stones, Nirvana, Led Zeppelin, descrivono il proprio stile come ‘regressive rock’, contro l’esasperato tecnicismo del progressive: è anche il titolo del loro primo album autoprodotto. Nei concerti del gruppo, maschere, video, balli, magliette sovversive.”

Corriere Della Sera – 24 maggio 2014

Alternitalia (Radio Città Aperta) // 24 maggio 2014

Su Alternitalia di Radio Città Aperta, Gianluca Polverari descrive il disco dei Konspirators ‘Regressive Rock’ e introduce il live di presentazione del 24 maggio al Contestaccio. Il brano trasmesso dall’album è Febbre Gialla.

Ascolta il Podcast:

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Search Archive

Search by Date
Search by Category
Search with Google

Photo Gallery

Log in | Designed by Gabfire themes